Venerdì si chiude il ciclo di conferenze sul tema “L’altro”

Venerdì prossimo 30 novembre si terrà a Gualdo Tadino l’ultimo incontro del ciclo di conferenze-corso di formazione “L’Altro” Alterità, prossimità, parità nella società moderna e contemporanea”, organizzato da Istituto Casimiri, associazione Arte & Dintorni, Accademia dei Romiti e riconosciuto dal Miur, patrocinato e finanziato dal Comune di Gualdo Tadino.

Alle 15, presso la Mediateca del Museo dell’Emigrazione, interverrà Marco Giovagnoli, sociologo dell’Università di Camerino, sul tema della convergenza tra alterità, prossimità e parità di diritti esistenziali.

Il corso, iniziato ad ottobre sulla spinta della pubblicazione di Marco Jacoviello “Mosè di Gualdo” e sviluppato in otto appuntamenti, ha visto il concorso di molti docenti, studenti e cittadini interessati a cogliere nelle prospettive delineate negli interventi pluridisciplinari le coordinate storiche e contemporanee che attraversano la società, le comunità umane, l’accoglienza e l’integrazione dell’altro .

Tags:

  • Commenti (0)

Contenuto bloccato fino all'accettazione dei cookie.
Per visualizzarlo, esprimi il tuo consenso cliccando qui e ricarica la pagina.
  • Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.


Pubblicità

Potrebbe piacerti anche

Gianni Letta e Vittorio Sgarbi inaugurano la mostra di Grillo

Gianni Letta e Vittorio Sgarbi,nel pomeriggio di lunedì 24 ottobre, hanno inaugurato a Gualdo ...

Da sabato a Gualdo Tadino il mondo dipinto di Renzo Scopa

E’ prevista per sabato 6 ottobre alle ore 11.30, con ingresso libero, l’inaugurazione della ...

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione, o cliccando sul pulsante di seguito, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Informativa sulla Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi