Prestazioni dell’ospedale di Branca, trend in aumento

A seguito di un incontro con il sindaco di Gubbio, Filippo Mario Stirati, per la verifica di una serie di problematiche legate anche al presidio ospedaliero di Branca, il direttore della Usl Umbria 1 Andrea Casciari ha tenuto a precisare che, per l’ospedale comprensoriale, i risultati raggiunti in questo anno sono stati ottimi. Sono aumentate le prestazioni per circa 2 milioni di euro e si ritiene che il trend sarà ancora in crescita grazie ad una serie di interventi attuati o in via di realizzazione,  quale l’aumento di 8 posti per la lungodegenza sotto la direzione dell’U.O. di medicina.

“Sarà inoltre rivisitato l’intero percorso della rianimazione – ha spiegato Casciari –  e sono infatti iniziati il 24 maggio i lavori di adeguamento tecnologico e strutturale del reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino, per  una durata di circa due mesi, che permetteranno l’incremento dei posti letto di rianimazione: dagli attuali 6  passeranno ad 8, grazie ad altri 2 posti letto di sub-intensiva multidisciplinare. Tali opere di ammodernamento consentiranno di far fronte all’incremento dell’attività, soprattutto per i casi particolarmente complessi. I lavori di ristrutturazione permetteranno inoltre di realizzare un ambulatorio protetto multidisciplinare per poter  svolgere una serie di  indagini in loco, in modo da evitare che  i pazienti vengano inviati in altri ospedali e contestualmente miglioreranno i percorsi diagnostici per l’elettrofisiologia cardiologica, l’odontoiatria speciale, l’endoscopia in sedazione. All’inizio di luglio, infine, saranno inaugurati i locali ristrutturati nei reparti di  ostetricia, pediatria  e del centro regionale di fibrosi cistica“.

Alle preoccupazioni espresse dal sindaco di Gubbio Stirati sul mantenimento dei livelli di qualità del presidio, con particolare riferimento al turn over del personale medico, il direttore Casciari ha ribadito che è in atto il concorso per il primario di medicina e che lo stesso avverrà per i prossimi pensionamenti.   Per quanto riguarda le difficoltà  per il reperimento di personale medico per ostetricia e ginecologia, a fronte invece dell’aumento del numero di parti, ci si sta adoperando per risolvere la problematica.

Per quanto riguarda i lavori della Casa della Salute di Gubbio, si sta completando l’acquisizione dei pareri  necessari da parte della Sovrintendenza, che consentirà l’avvio della gara di affidamento dell’intervento,  sulla base del progetto già elaborato e che verrà  presentato alla cittadinanza entro l’autunno. Se tutto procederà come previsto, i lavori potranno partire  entro i primi mesi del 2019.

Tags:

  • Commenti (0)

Contenuto bloccato fino all'accettazione dei cookie.
Per visualizzarlo, esprimi il tuo consenso cliccando qui e ricarica la pagina.
  • Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.


Pubblicità

Potrebbe piacerti anche

Acqua, nessuna emergenza, ma si tenga un comportamento responsabile

Dal comune di Gualdo Tadino arriva la conferma che l’attuale situazione idrica non è ...

E’ ancora molto ricco il calendario di eventi a Gualdo Tadino

Presepi, concerti, mostre ma anche eventi per bambini saranno protagonisti in questo periodo a ...

Concessione Rocchetta, ecco il primo ricorso

La  comunanza agraria “Appennino Gualdese” , esperiti i tempi tecnici di deposito del ricorso ...

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione, o cliccando sul pulsante di seguito, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Informativa sulla Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi