Casimiri, avviato un importante progetto di prevenzione e promozione della salute

Si sono svolte nella sede di via Flaminia dell’Istituto Casimiri di Gualdo Tadino, due giornate di formazione per un gruppo di 60 persone, tra docenti e studenti, oltre ad operatori Usl, promosse dalla Regione Umbria nell’ambito del Piano Regionale di prevenzione e promozione della salute, rivolto alle scuole secondarie del comprensorio eugubino-gualdese.

L’iniziativa è stata condotta dal dottor Lamberto Scali – direttore del corso – in coordinazione con la dottoressa Antonella Micheletti, della Usl 1, durante la quale sono state sperimentate metodologie per affrontare e sviluppare i temi della prevenzione e promozione della salute con la peer education. L’espressione peer education si riferisce a quella proposta educativa attraverso la quale, in un gruppo, alcuni soggetti (peer educators) vengono scelti (e formati) per svolgere il ruolo di educatore nei confronti degli altri membri dai quali, però, sono percepiti come loro simili per età, condizione lavorativa, provenienza culturale, esperienze, ecc..

Ricorrendo a molteplici risorse, il dottor Scali ha coinvolto i partecipanti in attività di formazione “learn by doing” (imparare attraverso il fare), efficaci e stimolanti. A conclusione del corso gli studenti, riuniti in gruppi di lavoro, come pure i docenti, sono stati chiamati a sviluppare alcuni progetti di peer education, da realizzare entro l’anno scolastico.

Significativi sono stati i momenti di riflessione, per gruppi e in plenaria, sulle attività svolte nell’anno scolastico precedente, sui punti di forza e sulle criticità emerse, sulle soluzioni e le proposte da condividere nella comunità scolastica, al fine di migliorare l’efficacia educativa delle future iniziative di peer education. La partecipazione di una numerosa rappresentanza di docenti e di studenti del “Casimiri”, delle classi terze degli indirizzi scientifico, scienze applicate e linguistico, oltre al gruppo degli studenti della classe 4’B che aveva già partecipato alla precedente edizione Yaps (acronimo inglese che sta per Young And Peer School), permetterà di migliorare le iniziative già programmate nel Progetto Educare alla Salute, coordinato dal responsabile Alessandro Di Cola.

Il progetto, in fase di attuazione proprio in questo periodo, implementato con i progetti elaborati in queste due giornate, vedrà nella “settimana della salute” del mese di maggio il coinvolgimento di tutti gli studenti dell’Istituto Casimiri con le modalità della peer education, grazie al lavoro di 12 gruppi di studenti “esperti” che condurranno la peer e che stanno lavorando, con la supervisione di altrettanti docenti tutor, sui temi del tabagismo, dell’alcolismo, delle sostanze psicotrope, delle dipendenze da internet e del gioco on-line, del bullismo e cyberbullismo, della sessualità e delle malattie sessualmente trasmissibili, dell’alimentazione e degli stili di vita, dell’alimentazione in gravidanza, della iodoprofilassi.

Soddisfazione per l’organizzazione dell’evento, per lo svolgimento delle attività, per le riflessioni e le proposte da condividere, per la diffusione della peer education e, infine, per la partecipazione convinta e attiva degli studenti e dei docenti, sono state espresse dal dirigente scolastico Giuseppe Materia e dalla docente Angela Codignoni.

Tags:

  • Commenti (0)

  • Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.


Pubblicità

Potrebbe piacerti anche

Torna la Filodrammatica con “Natale al basilico”

Gualdo Tadino- Torna in scena la Filodrammatica Dialettale Gualdese “Carlo Biscontini” con un doppio appuntamento ...

Corcia in festa per San Giuseppe. Un week end di eventi

Iniziata lo scorso fine settimana, la festa di San Giuseppe che si svolge nella ...

Sabato torna la Festa del Ceramista

GUALDO TADINO – Un appuntamento giunto alla XXIII edizione quello con la Festa del ...