Tagina, venduto il 100% delle quote a Saxa Gres di Anagni

Una conferenza stampa straordinaria su “importanti novità della vertenza Tagina“. Questo recitava l’invito mandato alle redazioni stamattina poco prima di mezzogiorno.

La notizia è quella che ci si aspettava, la storica azienda gualdese è stata venduta. Non al gruppo Gambini come da tempo si paventava, ma a Saxa Gres S.p.A., azienda di Anagni (Fr) che si occupa di gres porcellanato, ma anche di sanpietrini e arredo urbano.

Ad annunciarlo il presidente di Tagina SpA Mario Moriconi, insieme al sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti, Roberto Barberini e i vertici di Saxa Gres con Francesco Borgomeo,  presidente e amministratore delegato, e Stefano Donati. Presenti alla conferenza stampa anche le sigle sindacali.

E’ stato venduto il 100% delle quote e la nuova proprietà garantirà la ripartenza dell’azienda nel più breve tempo possibile.

Francesco Borgomeo ha tenuto a ringraziare la proprietà, il sindaco, i sindacati e tutti i lavoratori di Tagina: “Il rilancio passa per un progetto innovativo. Tagina è un marchio importante e col gruppo Saxa Gres vogliamo ampliare il nostro progetto con quello che riguarda il cosiddetto arredo urbano. Abbiamo prodotti innovativi in grès porcellanato e sanpietrini con all’interno materiali di recupero. Un prodotto green“.

Tagina diventerà produttore di impasti e si doterà di un atomizzatore. “Vogliamo fare accordo con Acea per utilizzare le ceneri del termovalorizzatore di Terni, come già facciamo nel nostro stabilimento di Anagni con il termovalorizzatore di San Vittore, sempre di Acea. Tagina entrerà in questo nuovo scenario.

QUESTIONE DIPENDENTI – “Si porterà avanti il concordato – è stato detto in conferenza stampa – nel rispetto delle indicazioni del tribunale a cui presenteremo il piano industriale che prevede la ripartenza dei due forni e l’iter realizzativo dell’atomizzatore“.

Partirà anche l’iter per un biodigestore per la realizzazione di un impianto a biogas per alimentare i forni. Tagina rimane comunque azienda ceramica e si farà ceramica di qualità.

Per quanto riguarda il personale “è sufficiente quello attuale, ma con l’impianto di atomizzazione si incrementerà di almeno 25 persone in più. Col biodigestore di altri 30. Il tutto ovviamente quando si andrà a regime. Ora si valuterà coi sindacati un periodo di cassa integrazione per far ripartire il tutto. L’obiettivo è quello di ripartire un forno entro 45 giorni ed essere presenti per il Cersaie 2018“.

Gli investimenti recenti di Tagina negli impianti sono stati determinanti per la nostra scelta – ha detto la nuova proprietà – C’è inoltre un ottimo disegno industriale. Il valore di Tagina è espresso dagli uomini che resteranno a collaborare con noi. Puntiamo a fare 2 milioni di metri quadrati di grés da 2 centimetri di spessore con un fatturato a regime dai 30 ai 40 milioni di euro“.

LA TRATTATIVA – “Con Gambini il discorso si è chiuso – ha detto Mario Moriconi – in quanto ha cambiato le sue strategie. Per il bene dell’azienda abbiamo accettato l’offerta di Saxa Gres, che ha 340 dipendenti“.

Una notizia che aspettavamo da tanto tempo – ha dichiarato il sindaco Presciutti – Dal punto di vista istituzionale avevamo istituito una commissione speciale sull’ambiente nella quale tutti avevano approvato che la cosiddetta ‘economia circolare‘ a Gualdo Tadino, quando serve per alimentare attività produttive, è ben accetta nel rispetto di tutte le normative. Voglio ringraziare chi in silenzio ha consentito questo approdo. Da parte dei soci c’è stata la volontà di arrivare fin qui e a loro va la nostra riconoscenza per questo risultatoI lavoratori, con cui ci siamo incontrati prima, sono stati informati in assemblea ed il primo ringraziamento lo faccio a loro, perché quelli passati sono stati mesi durissimi per tutti. Si poteva mollare ma i lavoratori non hanno mollato”

Abbiamo avuto la fortuna di essere stati ascoltati – ha concluso il primo cittadino – Ora mi auguro che rimanga l’unità riscontrata intorno a questa vertenza. L’errore peggiore da fare in questo momento, sarebbe buttarla in politica. Il primo step è stato raggiunto, il resto arriverà mantenendo l’unità“.

I SINDACATI – “Una notizia positiva“. Ad affermarlo è Euro Angeli, segretario generale della Filctem Cgil di Perugia. “Finalmente abbiamo un piano industriale, presentato dall’amministratore delegato Francesco Borgomeo, che prevede il mantenimento delle produzioni nel sito umbro, garantendo gli attuali livelli occupazionali. Questo era quello che come organizzazioni sindacali abbiamo sempre chiesto, ma è anche fondamentale il fatto che il piano industriale preveda l’installazione di un atomizzatore e di un biodigestore per produzione di biometano, investimenti che potranno aumentare i livelli occupazionali e rendere il prodotto più competitivo in un’ottica di economia circolare”.
“Il livello di attenzione da parte delle organizzazioni sindacali resterà comunque massimo –
ha concluso – affinché il piano oggi annunciato si trasformi in realtà”.

LE REAZIONI DALLA REGIONE – Sulla vertenza Tagina è arrivato anche il commento della Regione Umbria attraverso la nota del Vice Presidente e Assessore allo Sviluppo Economico, Fabio Paparelli. “Con la comunicazione del previsto passaggio delle proprietà della Tagina Ceramiche d’Arte Spa al gruppo Saxa Gres – ha detto Paparelli – si avvia a conclusione una lunga fase complessa ed articolata che ha visto impegnate le istituzioni regionali e locali con l’obiettivo comune di assicurare la continuità delle produzioni della storica azienda gualdese ed il mantenimento dei livelli occupazionali. L’annuncio di un piano industriale da parte degli acquirenti, che prevede investimenti e la tutela dell’occupazione vede la Regione interessata e disponibile a supportare ogni iniziativa tesa allo sviluppo dell’azienda in un contesto, quello dell’area di crisi appenninica della Merloni, che necessita di nuove prospettive di rilancio economico e manifatturiero di qualità. La Regione – conclude il Vice Presidente – è fin da subito disponibile ad un confronto che, in esito alla formalizzazione dei necessari passaggi societari e procedurali, possa traguardare tali obiettivi“.

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI

 

 

 

Tags:

  • Commenti (1)

Contenuto bloccato fino all'accettazione dei cookie.
Per visualizzarlo, esprimi il tuo consenso cliccando qui e ricarica la pagina.
  • Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.


Pubblicità

Potrebbe piacerti anche

Tagina, anche il Prefetto scende in campo e scrive al ministero

Il neo prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, chiede ufficialmente al Ministero del Lavoro e ...

Banca Etruria, dalla Regione un fondo per i risparmiatori

La Regione Umbria attiverà uno strumento per agevolare ed assistere i risparmiatori che dovranno ...

tagina05 cassa integrazione straordinaria

Tagina, oggi la firma per la concessione della cassa integrazione straordinaria

Oggi al Ministero del Lavoro verrà firmato l’accordo per il riconoscimento della della cassa ...

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione, o cliccando sul pulsante di seguito, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Informativa sulla Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi