Celebrata a Gualdo Tadino la ricorrenza della Virgo Fidelis

Domenica scorsa a Gualdo Tadino è stata celebrata la ricorrenza della Virgo Fidelis, patrona dell’Arma dei Carabinieri, e, contemporaneamente, il 76esimo anniversario della Battaglia di Culqualber e la Giornata dell’Orfano. Nella basilica cattedrale di San Benedetto, interamente gremita, monsignor Gianni Brunetti ha celebrato la Santa Messa solenne. Il parroco ha evidenziato come non mai più giusto è stato l’accostamento della Vergine Fedele alle Sacre Letture in concomitanza con la conclusione dell’Anno Liturgico e con l’inizio del Periodo di Avvento.

Alla celebrazione hanno partecipato i sindaci di Gualdo Tadino, Nocera Umbra, Fossato di Vico, Costacciaro e Sigillo. Erano inoltre presenti la locale Associazione Nazionale dei Carabinieri, una rappresentanza della Compagnia di Gubbio e una rappresentanza di militari dell’Arma in servizio, tra i quali alcuni carabinieri della Stazione di Gualdo Tadino. Presenti anche molte associazioni locali con i loro labari e bandiere, tra cui l’Avis di Gualdo Tadino, il Lions Club, la Misericordia di Gualdo Tadino, Nutrita la presenza di cittadini gualdesi e dei comuni limitrofi. Ad impreziosire ancor più la cerimonia, la presenza del Maggiore Giovanni Orienti del R.I.S., venuto appositamente da Roma per partecipare alla manifestazione.

La celebrazione eucaristica è stata arricchita dai canti liturgici eseguiti dalla “Corale Cai-Casimiri” oltre ovviamente all’esecuzione della “Virgo Fidelis”. Durante la liturgia il maestro Sesto Temperelli, direttore della banda musicale di Gualdo Tadino, ha eseguito i previsti squilli di tromba.

Al termine della celebrazione il maresciallo in congedo Gino D’Alò ha rivolto un’esortazione ai presenti ad aiutare i più bisognosi in occasione delle prossime festività natalizie. La socia benemerita Lina Gori ha letto la “Preghiera delle Benemerite” e il tenente Jessica Monacelli la “Preghiera del Carabiniere” alla quale ha fatto seguito l’esecuzione del Silenzio Fuori Ordinanza, sempre eseguito dal maestro Sesto Temperelli, a ricordo di tutti i caduti dell’Arma dei Carabinieri.

Il Presidente della Locale Sezione Anc, il sottotenente Pietro Bartoni, ha ringraziato tutti i partecipanti alla ricorrenza della Virgo Fidelis. Il generale Antonio Cornacchia, Ispettore Regionale Anc, ha spiegato ai presenti che hanno gremito la chiesa le motivazioni civili, militari e religiose per le quali il 21 Novembre e’ considerata una data fondamentale nel calendario dell’Arma dei Carabinieri e nel calendario liturgico. Ha inoltre ricordato la Battaglia di Culqualber raccontando, con un velo di commozione, di aver conosciuto uno dei superstiti.

Al termine della celebrazione le autorità civili, militari e molti soci della Sezione Anc hanno partecipato al consueto pranzo sociale.

Tags:

  • Commenti (0)

Contenuto bloccato fino all'accettazione dei cookie.
Per visualizzarlo, esprimi il tuo consenso cliccando qui e ricarica la pagina.
  • Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.


Pubblicità

Potrebbe piacerti anche

Amatrice: “Gualdo amica per sempre”

GUALDO TADINO – Amatrice legata per sempre alla nostra città. E’ quanto scritto in ...

ViViGualdo, la App per gualdesi e turisti

GUALDO TADINO – E’ stata presentata stamane una nuova App che consentirà a turisti e ...

Confartigianato sposa l’idea del Liceo Artigianale

GUALDO TADINO – Dopo la proposta del sindaco Massimiliano Presciutti sull’istituzione di un Liceo ...

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione, o cliccando sul pulsante di seguito, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Informativa sulla Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi