Flash mob Eremo. WWF: “Circolazione vietata da Valsorda a Serrasanta”

GUALDO TADINO – Dopo l’annuncio di un imminente flash mob in programma domani venerdì 17 marzo, da parte di un gruppo di cittadini intenzionati a far riaccendere le luci che illuminavano la croce di fronte all’eremo del monte Serrasanta, il WWF di Perugia torna alla ribalta con un comunicato stampa in cui intende ancora ricordare come non siano mai esistite autorizzazioni di alcuna sorta per l’illuminazione in questione e spiega in maniera dettagliata quali danni potrebbero arrecare le luci led all’ambiente circostante. Non solo. Secondo l’associazione anche l’uomo potrebbe risentire negativamente degli effetti di tale illuminazione!!

Secondo l’associazione naturalistica, l’intero progetto di elettrificazione è stato incautamente approvato dall’amministrazione comunale, anche perchè nel luogo insistono delle direttiva europee: la 92/43, sulla conservazione degli habitat naturali della fauna e della flora selvatica e la 79/409 cosiddetta Direttiva Uccelli. Scopo di tali regolamenti è quello di strutturare una rete europea di zone di conservazione e protezione speciali destinate alla conservazione della biodiversità.

Per questo motivo – dice il WWF – nelle zone di Monte Maggio–Monte Nero non è consentito alcun cambiamento di destinazione d’uso, non sono consentiti ampliamenti di quanto già esistente, non sono consentite aperture di strade e la modifica del fondo con asfalti e bitumi, è vietato il transito con veicoli a motore al di fuori della viabilità esistente, è vietata la circolazione dei veicoli a motore per lo svolgimento di manifestazione pubbliche, è vietato arrecare disturbo agli ecosistemi, all’ambiente, alla flora e alla fauna selvatiche“.

Il WWF elenca gli animali a cui le luci led della croce (che hanno una forte componente di blu) arrecherebbero difficoltà o perdita dell’orientamento. Sono i rapaci notturni, gli uccelli migratori, i chirotteri, gli ungulati, i carnivori, i rapaci diurni e le falene notturne.

Tutto, insomma, andrebbe contro le direttive europee enunciate sopra, che hanno anche lo scopo di limitare l’inquinamento luminoso, cioè l’alterazione dei livelli di luce naturalmente presenti nell’ambiente notturno. “Si deve tener conto anche dell’attività di ricerca scientifica e divulgativa degli osservatori astronomici pubblici e privati, nonché della godibilità del cielo stellato, che costituisce componente del patrimonio paesaggistico del territorio regionale“. Ma non finisce mica qui: secondo il WWF ci potrebbero essere alterazioni anche del fotoperiodo di alcune piante e dei ritmi circadiani dell’uomo!

FLASH MOB – In chiusura della nota stampa, l’avvertimento per tutti coloro che domani si recheranno sulla cima del Serrasanta per il flash mob: “Si ricorda che la manifestazione pubblica in Area SIC/ZSC dovrà essere preventivamente autorizzata. Non dovrà percorrere la strada brecciata che conduce dal piazzale Belvedere all’Eremo, in quanto non esistente a catasto e pertanto non veicolabile. Non è neanche permessa la circolazione a motore da Valsorda a Serrasanta se non per stretti motivi di servizio. Infine è vietato accendere luci artificiali nel rispetto dell’habitat di interesse comunitario, arrecando disturbo alla vita notturna delle fauna selvatica. Vietato anche produrre rumore eccessivo e prolungato. Per quanto esposto, si sollecitano l’amministrazione comunale di Gualdo Tadino e gli organi di vigilanza affinché tutte le normative vengano rigorosamente rispettate“.

In sostanza l’unica alternativa all’andare a piedi all’Eremo di Serrasanta, sarà l’elicottero. Però con i motori spenti per via del rumore.

Nota della Redazione
Ci è giunto in serata un chiarimento da parte della signora Mara Loreti, la quale ha segnalato un errore contenuto nella missiva del Direttivo del Wwf, che avrebbe omesso una parte importante dopo la frase “Non è permesso in Area SIC la circolazione a motore da Valsorda a Serrasanta” e cioè che la stessa è vietata solo per lo svolgimento di manifestazioni pubbliche e gare. In tutti gli altri giorni dell’anno è consentito.
Resta comunque il divieto di far rumore e, trattandosi in un certo senso di manifestazione pubblica, resta quindi il divieto di transito per la serata di domani.

Tags:

  • Commenti (0)

Contenuto bloccato fino all'accettazione dei cookie.
Per visualizzarlo, esprimi il tuo consenso cliccando qui e ricarica la pagina.
  • Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.


Pubblicità

Potrebbe piacerti anche

L’estate 2018 è stata la più siccitosa degli ultimi venti anni

Quella che era stata un’impressione visiva, è stata confermata dai dati: l’estate 2018 è ...

Il Rotary a sostegno del sociale

Il Rotary Club di Gualdo Tadino a sostegno delle scuole della città e del ...

Gualdo, continua il calo della popolazione

GUALDO TADINO – Ancora un segno meno per il numero di residenti nella Città ...

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione, o cliccando sul pulsante di seguito, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Informativa sulla Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi